In farmacia 500 saturimetri gratis per i cittadini con patologie respiratorie

In 25 farmacie di tutta la provincia saranno distribuiti gratuitamente, nei prossimi giorni, 500 saturimetri ad altrettanti cittadini con patologie respiratorie. L’iniziativa rientra nell’ambito del progetto MisuriAMO2, la campagna coordinata a livello nazionale dalla Società Italiana di Pneumologia e Federfarma, con il patrocinio della Federazione degli Ordini dei Farmacisti, che si propone da una parte di diffondere tra i cittadini la consapevolezza dell’importanza di misurare la saturazione dell’ossigeno, dall’altra di raccogliere una serie di dati sullo stato di salute della popolazione italiana.

Più in dettaglio, ciascuna delle 25 farmacie vicentine aderenti al progetto consegnerà gratuitamente 20 saturimetri ad altrettanti cittadini con patologie respiratorie (BPCO, Asma, ma anche esiti a lungo termine dopo il Covid), selezionati sulla base delle loro prescrizioni medicinali, ai quali i farmacisti spiegheranno il corretto utilizzo dello strumento e come interpretarne i risultati.

Insieme al saturimetro, i cittadini riceveranno un prospetto sul quale registrare per 8 giorni le misurazioni della saturazione arteriosa e dei battiti cardiaci, da riconsegnare al farmacista di fiducia – previo consenso sulla privacy – che provvederà a caricarli su una piattaforma informatica. I dati così raccolti saranno utilizzati dalla Società Italiana di Pneumologia per uno studio sullo stato di salute della popolazione italiana.
Una volta
completata la raccolta e inseriti i dati di tutti i pazienti, la farmacia provvederà a cancellare le informazioni in proprio possesso. Il saturimetro, invece, resterà di proprietà del cittadino, che potrà continuare a utilizzarlo per monitorare periodicamente il proprio livello di ossigeno nel sangue.

In ogni caso, l’iniziativa avrà anche un’immediata valenza diagnostica, in quanto in caso di livelli di saturazione inferiori ai valori considerati nella norma (al di sotto del 95%), il farmacista suggerirà all’utente a contattare il proprio medico, mentre a fronte di livelli di saturazione molto ridotti (inferiori al 90%) e\o in presenza di sintomi sarà invitato a recarsi al Pronto Soccorso.

«Ancora una volta – sottolinea il dott. Giovanni Battista Scaroni, presidente di Federfarma Vicenza – si conferma il ruolo dei farmacisti come figure chiave per promuovere la salute dei cittadini e il valore delle farmacie come presenza capillare sul territorio fondamentale per iniziative di rilievo per la promozione della salute pubblica».